• email
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
Stampa articolo
Pubblicato il 16 Lug 2015

pois_Avviso-01Con Deliberazione di Giunta n. 949 del 15 luglio 2015, la Regione Basilicata ha approvato  l’avviso pubblico per l’attivazione di una procedura negoziata per la presentazione e selezione di progetti nell’ambito dei Piani di Offerta Integrata di Servizi (P.O.I.S.). L’avviso, finanziato con 1,6 milioni di euro a valere sull’Asse VI “Inclusione sociale” (linee d’intervento VI.1.1.A, VI.1.1.B, VI.1.2.A e VI.1.3.A) del Programma Operativo FESR Basilicata 2007-2013, intende consolidare l’azione dei POIS attraverso il miglioramento e l’ottimizzazione di progetti già finanziati nell’ambito dei Piani di Offerta Integrata di Servizi.

Dopo l’approvazione dell’avviso, la procedura negoziata prevede le seguenti fasi:

  • notifica dell’Avviso pubblico ai capofila dei POIS ed ai potenziali soggetti beneficiari;
  • presentazione delle candidature (entro il 15° giorno dalla notifica dell’Avviso ossia entro le ore 14.00 di lunedì  3 agosto 2015);
  • consultazione dei soggetti capofila degli Ambiti POIS da parte dell’Ufficio “Autorità di Gestione dei Programmi Operativi FESR Basilicata;
  • istruttoria e ammissione delle candidature;
  • ammissione a finanziamento delle operazioni selezionate ed approvazione dello schema dell’Addendum all’Accordo di Programma POIS;
  • sottoscrizione dell’Addendum all’Accordo di Programma tra la Regione Basilicata e le Partnership di progetto POIS interessate.

l consolidamento delle operazioni infrastrutturali dei Pois, che dovranno concludersi entro e non oltre il prossimo 31 dicembre, è stato possibile grazie alla riprogrammazione delle risorse finanziarie del Programma Operativo Fesr Basilicata 2007-2013. A beneficiare dell’Avviso saranno gli enti locali che avevano già sottoscritto una partnership istituzionale con la Regione Basilicata.

I progetti candidabili dovranno  nello specifico: ottimizzare le strutture finalizzate a prestazioni di servizi sanitari e socio sanitari in favore di specifiche fasce deboli di popolazione; estendere e rafforzare la rete dei servizi attraverso la realizzazione di infrastrutture per l’infanzia e/o sociali assicurando la funzionalità di strutture quali centri di accoglienza, asili nido, case famiglie, centri per anziani e strutture protette; potenziare e qualificare l’offerta di servizi per la comunità attraverso la realizzazione di ‘centri sociali ad uso plurimo’ per lo svolgimento di attività culturali (come spazi attrezzati per attività bibliotecarie, cinematografiche, teatrali ed espositive), sportive e per il tempo libero con priorità nelle aree montane e rurali; oltre a incentivare la riqualificazione del patrimonio edilizio scolastico favorendo l’allungamento dei tempi di apertura delle scuole attraverso il miglioramento strutturale e funzionale dei plessi esistenti, il potenziamento dell’efficienza energetica e la sicurezza ambientale,  sostenendo l’introduzione di nuove tecnologie della comunicazione e dell’informazione.

 

Delibera di Giunta Regionale n. 949 del 15 luglio 2015
Avviso Pubblico e allegati
approfondisci Leggi le FAQ