• email
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
Stampa pagina

Informazioni utili – Patto di stabilità interno
L’Autorità di Gestione fornisce agli enti locali  beneficiari le informazioni sulle operazioni cofinanziate dal POR FESR Basilicata 2007-2013 utili alla corretta registrazione dei trasferimenti regionali (accertamento ed impegno) e delle relative spese (impegni e pagamenti) alla luce delle normativa nazionale in materia di patto di stabilità interno degli Enti locali.

Nota dell’Autorità di Gestione e relativi allegati (2014) Patto di stabilità interno – Risorse provenienti indirettamente dall’Unione europea agli Enti Locali a titolo di PO FESR 2007-2013 e relative spese in conto capitale: art. 31, comma 10, Legge 183/2011 – Comunicazione

 

 


 

Obblighi per operazioni infrastrutturali e appalti pubblici
Per quanto concerne le operazioni a carattere infrastrutturale e le operazioni di appalti pubblici a regia regionale finanziate dal PO FESR Basilicata 2007/2013, la Delibera di Giunta Regionale 759/2011 ha approvato i seguenti documenti a cui i beneficiari dovranno fare riferimento:

DGR 759/2011 Delibera di Giunta Regionale 759/2011 di approvazione della Direttiva relativa alle operazioni infrastrutturali e del Manuale SIMIP
Direttiva Operazioni infrastrutturali
(Allegato A)
Direttiva delle procedure e degli adempimenti connessi all’ammissione a finanziamento ed alla realizzazione di operazioni a carattere infrastrutturale cofinanziate dal PO FESR Basilicata 2007/2013
Manuale SIMIP Beneficiari
(Allegato B)
Manuale d’uso del Sistema Informativo di Monitoraggio (SIMIP) per i beneficiari delle operazioni di appalti pubblici a regia regionale finanziate dal PO FESR Basilicata 2007/2013

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Obblighi specifici in materia di “Informazione e Pubbicità”
Nel rispetto del Regolamento (CE) n. 1828/2006 è fatto obbligo a tutti i beneficiari di dare la massima evidenza al sostengo ottenuto dall’Unione europea mediante il Programma Operativo FESR Basilicata 2007/2013.

In particolare:

  • per le azioni immateriali è fatto obbligo di apporre il marchio FESR e la relativa “sezione istituzionale” su tutti i materiali promozionali e di comunicazione.
  • per le operazioni infrastrutturali o interventi costruttivi (opere murarie etc…) superiori a 500.000 euro è fatto obbligo di installare, secondo l’art. 8 del Regolamento (CE) n. 1828/2006, un cartello nel luogo delle operazioni durante la loro realizzazione (cartellonistica di cantiere), che sarà sostituito entro sei mesi dalla conclusione dei lavori da una targa esplicativa permanente. E’ consigliabile utilizzare tale cartellonistica anche per le operazioni inferiori all’importo dei 500.000 euro laddove l’opera o l’intervento siano realizzati in luoghi di transito o aperti e/o visibili al pubblico.
  • per l’acquisto di oggetti fisici per importi superiori a 500.000 euro è fatto obbligo di installare, secondo l’art. 8 del Regolamento (CE) n. 1828/2006, una targa esplicativa permanente, visibile e di dimensioni significative entro sei mesi dal completamento di un’operazione. E’ consigliabile l’apposizione di tale targa anche per importi inferiori ai 500.000 euro, soprattutto nel caso si tratti di oggetti esposti in luoghi di transito o aperti e/o visibili a pubblico.