Position Paper Italia

Così come previsto dal processo di programmazione a livello europeo, in Italia la Politica di Coesione 2014-2020 muove i suoi primi passi con la definizione di una strategia nazionale e la successiva predisposizione dell’Accordo di Partenariato nazionale e i relativi Programmi Operativi.

A tale scopo, il 9 novembre 2012 la Commissione europea ha pubblicato un documento indirizzato alle Autorità italiane e denominato “Position of the Commission Services’ on the development of Partnership Agreement and programmes in Italy for the period 2014-2020”

Più semplicemente denominato Position Paper, il documento è stato pubblicato per ciascuno Stato Membro e si colloca esattamente a metà fra il Quadro Strategico Comune e il Contratto di Partenariato. Il suo scopo è stato quello di delineare il quadro di dialogo tra la Commissione europea e l’Italia per la conseguente predisposizione dell’Accordo di Partenariato e dei Programmi Operativi.

Il documento illustra le sfide da affrontare e presenta i pareri preliminari dei Servizi della Commissione sulle principali priorità di finanziamento che l’Italia deve mettere in campo per promuovere la crescita sostenibile ed inclusiva della Politica di Coesione 2014-2020.

Il Position Paper muove dalle lezioni apprese del periodo di programmazione 2007-2013 e si radica sulle proposte legislative della nuova Politica di Coesione dell’ottobre 2011.

In particolare all’Italia viene richiesto di prestare attenzione all’ottimizzazione dei Fondi strutturali e alle riforme finalizzate alla promozione della competitività produttiva e all’attivazione di investimenti privati nei settori ad alto potenziale di sviluppo e crescita.