europa_2020Europa 2020 è la strategia decennale dell’Unione europea adottata nel giugno 2010 dal Consiglio Europeo per promuovere un nuovo modello di crescita della comunità fondato su 3 priorità:

  • crescita intelligente
  • crescita sostenibile
  • crescita solidale (o inclusiva)

Con tale strategia l’Unione europea non intende soltanto favorire l’uscita dalla crisi, ma mira soprattutto ad un percorso che consenta di superare le criticità esistenti e favorire condizioni migliori per uno sviluppo economico più intelligente, solidale e sostenibile. Per realizzare tale strategia, l’Unione europea ha definito cinque obiettivi e sette iniziative prioritarie da realizzare entro il 2020:

I 5 OBIETTIVI

  • Occupazione: il 75% della popolazione di età compresa tra 20 e 64 anni dovrà avere un’occupazione;
  • Ricerca e Sviluppo/Innovazione: il 3% del PIL dell’UE dovrà essere investito in Ricerca e sviluppo;
  • Cambiamenti climatici/Energia: si dovranno ridurre le emissioni di gas serra del 20% rispetto al 1990,  aumentare l’efficienza energetica del 20% e produrre almeno il 20% del fabbisogno di energia da fonti rinnovabili
  • Istruzione: si dovrà ridurre il tasso di abbandono scolastico ad un soglia al di sotto del 10%, mentre almeno il 40% di coloro che hanno tra i 30 e i 34 anni dovrà aver portato a termine studi di terzo ciclo o equivalenti;
  • Povertà/Emarginazione: almeno 20 milioni di persone dovranno superare il rischio di povertà o di esclusione;

Gli indicatori sono monitorati sul sito di Eurostat

 

LE 7 INIZIATIVE PRIORITARIE

Per favorire la realizzazione della Strategia Europa 2020, nel 2010 la Commissione europea ha indicato 7 iniziative riferite alle singole priorità:

  • Crescita intelligente: agenda digitale; economia dell’innovazione; giovani;
  • Crescita sostenibile: uso efficiente delle risorse; politica industriale;
  • Crescita solidale: nuove competenze e nuovi lavori (occupazione), lotta alla povertà;

 

Approfondimenti: