• email
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
Stampa pagina

L’Autorità di Gestione è l’autorità pubblica designata per gestire il Programma Operativo (PO). Essa è responsabile della gestione e attuazione del Programma conformemente al principio della sana gestione finanziaria e si occupa, fra l’altro, di  realizzare i cosiddetti controlli di primo livello. L’Ufficio dell’Autorità di Gestione del PO FESR Basilicata 2007-2013 è incardinato nel Dipartimento Programmazione e Finanze ed è attualmente diretto dal dr. Antonio Bernardo (consulta la struttura dell’ufficio) Fra le diverse funzioni previste dall’art. 60 del Reg. (CE) n. 1083/2006, l’Autorità di Gestione è tenuta fra l’altro a:

  • garantire che le operazioni destinate a beneficiare di un finanziamento siano selezionate conformemente ai criteri applicabili al PO e siano conformi alle norme comunitarie e nazionali applicabili per l’intero periodo di attuazione;
  • verificare che i prodotti e i servizi cofinanziati siano forniti e l’effettiva esecuzione delle spese dichiarate dai beneficiari in relazione alle operazioni, nonché la conformità di tali spese alle norme comunitarie e nazionali;
  • garantire l’esistenza di un sistema informatizzato di registrazione e conservazione dei dati contabili relativi a ciascuna operazione svolta nell’ambito del PO; li>
  • garantire che i beneficiari e gli altri organismi coinvolti nell’attuazione delle operazioni mantengano un sistema di contabilità separata o una codificazione contabile adeguata per tutte le transazioni relative all’operazione, ferme restando le norme contabili nazionali;
  • garantire che l’autorità di certificazione riceva tutte le informazioni necessarie in merito alle procedure e verifiche eseguite in relazione alle spese ai fini della certificazione;
  • guidare i lavori del comitato di sorveglianza e trasmettergli i documenti per consentire una sorveglianza qualitativa dell’attuazione del programma operativo, tenuto conto dei suoi obiettivi specifici;
  • elaborare e presentare alla Commissione, previa approvazione del comitato di sorveglianza, i rapporti annuali e finali di esecuzione;
  • garantire il rispetto degli obblighi in materia di informazione e pubblicità previsti all’articolo 69;
  • trasmettere alla Commissione le
    informazioni che le consentano di valutare i grandi progetti.