• email
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
Stampa pagina

Il Fondo di Garanzia Regionale a favore delle PMI, costituito con Deliberazione di Giunta Regionale n. 2124/2009 e regolamentato con Deliberazione di Giunta Regionale n. 1813 del 29 ottobre 2010, rappresenta una misura anticiclica rispetto alla crisi economico-finanziaria in corso dal 2008.
Il Fondo, con una capienza di 35 milioni di Euro a valere su 14 Linee di Intervento del PO FESR 2007/2013 (Assi II, III e VII), è volto a sostenere l’accesso al credito da parte delle PMI  e loro Consorzi con sede operativa in Basilicata ed incoraggiare le banche e gli altri intermediari finanziari a concedere prestiti connessi ad investimenti sul territorio. Sono escluse le PMI dei settori del commercio, turismo ed agricoltura e dei settori ritenuti non ammissibili dal Regolamento CE n. 800/2008 (pesca, acquacoltura, industria carboniera, siderurgica, navale, fibre sintetiche).

 

PERIODO DI VALIDITA’ PER LE RICHIESTE DI AMMISSIONE
Dal 1° agosto 2011 il Fondo, per il quale è già possibile presentare domanda di ammissione dal  20 dicembre 2010 e fino al 30 giugno 2015,  funzionerà secondo il nuovo regolamento (versione 3.0) e la nuova modulistica approvata con Delibera di Giunta Regionale n. 1046/2011 (la nuova modulistica)

 

ATTI COLLEGATI

DGR 1046/2011
(versione 3.0 del Regolamento)
Fondo di Garanzia ex DGR 2124/2009 – Approvazione del Regolamento, della modulistica e degli schemi di convenzione tra soggetti finanziatori, garanti e gestori del Fondo. Modifiche ed integrazioni delle DD.GG.RR. 1813/2010, 1911/2010 e 2182/2010
DGR 2182/2010 DGR 1813/2010 – Nuovo Regolamento del Fondo di Garanzia.
Approvazione schemi di convenzione tra i soggetti finanziatori, i garanti e i gestori del fondo
DGR 1911/2010 DGR 1813/2010 – Nuovo Regolamento del Fondo di Garanzia. Approvazione modulistica e Allegato C al Regolamento
DGR 1813/2010 Approvazione Nuovo Regolamento del Fondo di Garanzia
DGR 2124/2009 Costituzione del Fondo di Garanzia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vai al sito del soggetto gestore